AUMENTA O DIMINUISCI IL TESTO DEL BLOG...

giovedì 18 dicembre 2008

UN POST PERSONALISSIMO: PENSIERI E PAROLE...

Chi l’avrebbe mai detto Carmelino a Milano, nella città della moda e dello spettacolo! E con questa frase che inizio il mio post personalissimo (c’è un motivo che solo in pochi conoscono). Tanti sono stati i sacrifici e non voglio assolutamente pensare a quanti ancora ne dovrò fare! Sono partito da un piccolo paese nell’agosto del 2007 in modo improvviso senza quasi avere una meta precisa, l’unica cosa che sapevo è che dovevo andare. Non posso pensare alla frase che ho detto ai miei genitori prima di partire “non preoccupatevi non mi accadrà niente di grave nel caso ritorno indietro!”. Un autobus dopo 23 ore di viaggio mi porta a Milano, arrivando con mille ansie dentro la mia testa ma addirittura anche dentro le valigie, qui inizia ufficialmente la mia più grande avventura e battaglia: sopravvivere, cavarmela completamente da solo.
Che dire… ho intrapreso questa avventura in modo molto coraggioso. E la scuola? non è facile il mondo della scuola (un sottoinsieme del mondo della vita quotidiana) in quanto diversi sono i problemi da affrontare… Quest’anno scolastico tutto è diverso: le difficoltà sentite e vissute l’anno precedente ormai sembrano lontane, questo fa intuire l’importanza del lavoro sul campo e su campi diversi… Pensandoci un po’ il bilancio della mia carriera è tutto sommato positivo. I sogni del cassetto sono tanti e anche se la Gelmini cerca di cancellarli io non lo permetto! Sono nel cassetto e non nel cassonetto!!! Ma anche se fossero nel cassonetto non ci sarebbero problemi grazie al riciclaggio… Insomma o Maria Stella un “c’e nente da fare”… Carmelo resta sempre Carmelo dicono i miei colleghi!!!
E che dire di questo blog? Non è facile fare un primo bilancio, sono passati circa 2 mesi e non posso lamentarmi. Il mio scopo principale è quello di aiutare, cercare di dare strumenti per costruire un futuro ai bambini speciali. Non pretendo che sia di successo ma deve rappresentare la mia memoria personale e professionale. Ci sarebbe ancora dell’altro da raccontare ma...
Adesso devo andare a dormire, domani pomeriggio lo stesso autobus mi riporterà a casa in Sicilia (per le vacanze) dopo circa 23 ore di viaggio, o come lo chiamo io dopo aver fatto “lu giru turistico”. Questa è la storia, anzi un frammento di vita tra le tante storie di vita…
Infine auguro a tutti BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO, andate a vedere in fondo alla pagina il video "Buone feste" che dedico a tutti voi!!!

mercoledì 17 dicembre 2008

GRAZIE PER LE 1000 VISITE!

Bianco sul Nero ha raggiunto 1000 visite! Il suo successo è merito di tutti gli utenti che giornalmente visitano questo blog, dagli occasionali ai fedeli, in ricerca di materiali scolastici o suggerimenti per il mestiere più dello del mondo. Spesso la gente non si rende conto del grande privilegio che noi insegnanti abbiamo! Siamo insegnanti e educatori che viviamo nei cuori dei nostri alunni per sempre, crescendo assieme a loro e vivendo grand parte della giornata con loro come una grande famiglia...
GRAZIE DI CUORE A TUTTI!!!

martedì 16 dicembre 2008

IL SOFTWARE "GIOCASILLABE"

Un esercizio molto importante dopo i primi tre, quattro mesi della prima scolarizzazione è quello di ricostruire parole ricomponendone le sillabe e abbinando le parole alle immagini. Oltre all'utilizzo di schede precostruite, si può utilizzare un software free denominato GIOCASILLABE dove è possibile selezionare tra quattro livelli di difficoltà ed editare i file di testo degli esercizi con un normale word processor. Lo potete scaricare gratuitamente da questo link http://www.ivana.it/softdid/download/lingua/giocasillabe/giocasillabe.html).

venerdì 12 dicembre 2008

GIOCHI PER IMPARARE E CONSOLIDARE...

In questo sito troverete per i più piccoli una raccolta di giochi per imparare l'italiano, matematica e non solo, con lo scopo di sviluppare e consolidare le competenze acquisite. Sono programmi da scaricare, di dimensioni contenute, non necessitano di installazione. Vi stupirà l'utilità e la gradevolezza di molte di queste realizzazioni, offerte in forma completamente gratuita da IPRASE Trentino.

SOLIDARIETA': CONCERTO DI NATALE A MILANO

Concerto Di Natale A Favore Di OBM Onlus
Per festeggiare l'arrivo del Natale con una serata speciale di solidarietà in favore dei più piccoli, Cesare Picco - compositore e pianista improvvisatore, tra gli italiani più seguiti all'estero - regalerà un emozionante viaggio nella nuova musica per pianoforte mercoledì 17 dicembre 2008 alle ore 21.00 presso il CRT - Teatro dell'Arte di Milano (viale Alemagna 6).
Istinto, spiritualità, ritmo e pura invenzione sono gli ingredienti di questo Concerto di Natale organizzato in favore dell'Associazione OBM, Ospedale dei Bambini Milano - Buzzi Onlus. Cesare Picco offre infatti uno spettacolo in cui rivisita con originalità pagine del suo repertorio tratte dagli album Christmas Tunes, My Room, Light Line, Bach to me e Il tempo di un giorno (ultimo lavoro discografico in uscita il prossimo 7 novembre); ripropone inoltre brani da lui amati di Bach e Frescobaldi. In modo divertente e appassionante, il poliedrico e innovativo artista è capace così di regalare al pubblico un emozionante itinerario musicale che mette al centro di tutto l'improvvisazione, spaziando tra sonorità classiche, contemporanee e jazz. La sua concezione di musica totale lo allontana naturalmente da definizioni stilistiche o di genere: egli è semplicemente ciò che suona e come lo suona.
Penso alla Musica come a una folla di fiori che sboccia dal nulla. I suoni, come coraggiose margherite tra le pietre, possono nascere ovunque, resistere alle intemperie regalandoci il loro colore, il loro profumo, la loro poesia.Se al principio era il Suono, se i suoni sono intorno a noi da sempre, sta a noi, musicisti e ascoltatori, la meraviglia di scolpirli, di sorprenderci e farli nostri.
Biglietti: da 15 a 25 euro (esclusi diritti di prevendita).
EVENTO: Da Mercoledì, 17 Dicembre, 2008 a Mercoledì, 17 Dicembre, 2008, Città Milano. Per informazioni, prenotazioni e prevendite telefoniche, con possibilità di pagamento con carta di credito, telefonare al numero 02 465.467.467 (da lunedì a venerdì ore 10/19).

A PALERMO "IL GAZEBO DELLA SOLIDARIETA' "

Da Lunedì 15 a Sabato 20 Dicembre 2008 si svolgerà a Palermo il Gazebo Della Solidarietà.L’Associazione Missionaria Interculturale “Ali per Volare” - ONLUS scende in piazza (Presso Piazza Politeama) per promuovere la Campagna di Raccolta Fondi a sostegno della Missione Umanitaria - Africa: Cuore pera la Vita - INTRATTENIMENTO MUSICALE DEL CANTAUTORE MISSIONARIO Rino Martinez (Fonte: http://www.disabili.com/).

NOVITA' MAESTRO UNICO: E' FACOLTATIVO!!!

ROMA - Il tanto contestato "maestro unico" alle elementari previsto dalla riforma Gelmini sarà attivato su richiesta delle famiglie. È confermato nel verbale conclusivo dell'incontro svoltosi a Palazzo Chigi tra i sindacati della scuola e il governo. L'esecutivo si è impegnato a recepire i regolamenti che verranno presentati al Consiglio dei ministri la prossima settimana, accogliendo i pareri espressi dalle commissioni Cultura e Istruzione di Camera e Senato. Il tempo scuola della primaria sarà svolto, in relazione anche alla esigenza di riorganizzazione didattica, secondo le differenti articolazioni dell' orario scolastico a 24 (prime classi per il 2009-10), 27, 30 e 40 ore. Quella del tempo scuola a 24 ore, rappresenta in sostanza un'opzione più ampia che il ministero intende offrire alla famiglie, che ne faranno richiesta, prevedendo che in molti opteranno per l'orario antimeridiano più ridotto. Nelle classi funzionanti a tempo pieno saranno assegnati in ogni caso due docenti per classe. Tra le novità principali contenute nell'accordo di Palazzo Chigi, oltre all'introduzione del maestro unico a richiesta delle famiglie, c'è il rinvio della riforma delle superiori al 2010/2011 e il congelamento del numero di studenti per classe.
IL MINISTERO: NESSUNA MARCIA INDIETRO - Lo stesso ministero dell'Istruzione precisa però in una nota che non c'è stata «nessuna marcia indietro del Governo sulla scuola. Resta confermato che dal prossimo anno scolastico l'insegnamento alle scuole elementari verrà affidato ad un unico insegnante per 24 ore settimanali. Le famiglie - aggiunge il comunicato - potranno comunque scegliere modelli di orario diversi ivi compreso il tempo pieno».
«UN SOLO DOCENTE CURERÀ LA FORMAZIONE» - «La responsabilità del percorso formativo e didattico nella scuola elementare resta in capo ad un unico docente» ha sottolineato il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini. «Questo modello didattico che supera l'organizzazione del modulo - ha aggiunto il ministro - può essere declinato con l'opzione a 24 ore nel caso in cui il docente sia in grado di insegnare tutte le materie previste e quindi anche l'inglese, oppure a 27 ore con l'utilizzo di tre ore aggiuntive per l'insegnante di inglese e di religione e in ogni caso non ci sarà compresenza in classe». Le famiglie «potranno scegliere tra 24, 27 e 30 ore di lezione settimanali oppure il tempo pieno di 40 ore. Con l'eliminazione delle compresenze - ha chiuso il ministro - ci saranno più classi che faranno tempo pieno».
I SINDACATI -«La protesta della scuola culminata nello sciopero del 30 ottobre ha prodotto i suoi frutti»: è il commento unanime dei sindacati di categoria al termine dell'incontro a Palazzo Chigi con il Governo. Per la primaria, tuttavia, «rimangono ambiguità» a parere della Cgil che nel corso dell'incontro odierno aveva chiesto la sospensiva del relativo regolamento. «Non è affatto certa - ha spiegato il segretario generale della Flc-Cgil, Mimmo Pantaleo, - la tenuta dell'attuale modello pedagogico».
VELTRONI - «Il governo sulla scuola fa una completa marcia indietro - sottolinea da parte sua il leader del Pd Walter Veltroni - Ora tutte le prediche che ci avevano fatto, le lezioncine rivolte a noi e a quanti osavano criticare, che fine hanno fatto?». Così il segretario del Pd ha commentato il rinvio della riforma delle scuole superiori. «L'inversione del governo sul maestro unico è un risultato importante che conferma la fondatezza delle nostre critiche», afferma Maria Coscia, responsabile Pd Scuola.
L'ACCORDO - Di seguito i principali contenuti del pacchetto scuola fissati dal verbale dell'incontro di Palazzo Chigi: 1) Scuola d'infanzia a 40 ore: l'orario obbligatorio delle attività didattiche della scuola dell'infanzia garantirà prioritariamente il tempo di 40 ore con l'assegnazione di due insegnanti per sezione e prevederà soltanto come modello organizzativo residuale lo svolgimento delle attività didattiche nella fascia antimeridiana, sulla base della esplicita richiesta delle famiglie. Scongiurata quindi l'ipotesi di un asilo solo mattutino. 2) Maestro unico su richiesta delle famiglie: il tempo scuola della primaria sarà svolto, in relazione anche alla esigenza di riorganizzazione didattica, secondo le differenti articolazioni dell' orario scolastico a 24 (prime classi per il 2009-10), 27, 30 e 40 ore. In particolare, per l'orario a 24 (solo prime classi per il 2009-2010) e 27 ore, si terrà conto delle specifiche richieste delle famiglie. 3) Due maestri per il tempo pieno: nelle classi funzionanti a tempo pieno saranno assegnati due docenti per classe. 4) Orario delle medie: nella scuola secondaria di primo grado, sarà previsto un orario obbligatorio da 29 a 30 ore, secondo i piani dell'offerta formativa delle scuole autonome. 5) Tempo prolungato alle medie: nella scuola secondaria di primo grado le classi con il tempo prolungato, ferma restando l'esigenza che si raggiunga il previsto numero di alunni frequentanti, funzioneranno con non meno di 36 e fino a un massimo di 40 ore. 6) Congelato l'incremento del numero di alunni per classe: ferma restando l'adozione di misure compensative idonee a garantire i complessivi obiettivi di riduzione dell'art.64 del Piano Programmatico sarà previsto il congelamento per l'anno scolastico 2009/2010 dell'incremento del numero massimo di alunni per classe in connessione con l'attivazione dei piani di riqualificazione deJ1'edilizia scolastica. 7) Tutelati gli alunni disabili: sarà tutelato il rapporto di un docente ogni due alunni disabili.
SLITTA LA RIFORMA DELLE SUPERIORI - Slitta dunque al primo settembre 2010 l'applicazione della riforma della scuole superiori, inizialmente prevista per settembre 2009. Il rinvio servirà a «dare modo alle scuole e alle famiglie di essere correttamente informate sui rilevanti cambiamenti e sulle innovazioni degli indirizzi: in particolare sul secondo ciclo si aprirà un confronto con tutti i soggetti della scuola sull'applicazione metodologico-didattica dei nuovi regolamenti». Lo rende noto in un comunicato il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. «La riforma ha come obiettivo quello di modernizzare l'offerta formativa in Italia ed è il risultato del lavoro di questo governo e dei precedenti ministri Moratti e Fioroni». La riforma del secondo ciclo, su cui si aprirà un confronto con tutti i soggetti della scuola sull'applicazione metodologico-didattica dei nuovi regolamenti, prevede tra l'altro l'aumento delle ore delle materie scientifiche, tra cui la matematica, e dell'inglese, ma anche uno snellimento degli istituti tecnici che passano da 39 a 11 e la riorganizzazione del sistema dei licei.
DECRETO UNIVERSITÀ - Nel frattempo il decreto università è stato licenziato senza modifiche dalla commissione Cultura della Camera. I deputati hanno votato il mandato al relatore Stefano Caldoro e da lunedì il testo, così come è uscito dal Senato, andrà all'esame dell'Aula per il via libera definitivo. «Entro il 18 dicembre il decreto dovrebbe essere convertito», ha spiegato Valentina Aprea, presidente della commissione Cultura. Non si profila, almeno per ora, un ricorso al voto di fiducia. (FONTE: http://www.corriere.it/ 11 dicembre 2008)

domenica 7 dicembre 2008

IL SOFTWARE TUXTYPE UTILE PER L'AVVIO AL PC E NON SOLO...

Avviare gli alunni, già dalla prima classe, all’utilizzo del mouse e della tastiera, facilita sia lo sviluppo psicomotorio (orientamento topologico e coordinazione oculo-manuale) sia lo sviluppo cognitivo, in particolare l’apprendimento delle abilità di letto-scrittura. Per i bambini che entrano nella Scuola Primaria hanno come obiettivo pincipale imparare a leggere e a scrivere, ma spesso questa attività induce in alcuni di loro un forte stato di tensione emotiva, causato dal timore di non farcela di fronte alle prime difficoltà, provocando demotivazione e mancanza di autostima.
L’utilizzo del computer può aiutarci a risolvere questi problemi. Il bambino è sicuramente attratto dalla macchina, scrivere al computer diventa per lui un “gioco”, la possibilità di utilizzare in modo autonomo la tastiera e il mouse aumentano la sua attenzione e il suo impegno. La possibilità di autocorreggersi con facilità lo libera dall’ansia dell’errore. Il ruolo dell’insegnante cambia: egli si pone a fianco del bambino come facilitatore dell’apprendimento, mentre chi controlla e corregge è il bambino stesso, che diviene assoluto protagonista dell’attività che sta svolgendo. Questo consente al docente di guidare l’alunno all’utilizzo corretto della tastiera, di dare suggerimenti e consigli adeguati alle difficoltà di ciascuno, di osservare dinamiche relazionali difficilmente rilevabili in classe. È opportuno suddividere gli alunni a coppie/piccoli gruppi eterogenei per livelli di abilità, in modo che i bambini più abili possano aiutare coloro che hanno poca dimestichezza con il mezzo informatico.Come approccio alla videoscrittura, si può utilizzare il programma TuxType, particolarmente adatto ai bambini delle prime classi, ma che diverte anche i più grandi.TuxType è un programma didattico, liberamente scaricabile, che consente ai bambini di imparare a digitare velocemente e in modo giocoso sulla tastiera; è infatti strutturato come un videogioco. Installiamo il programma sul nostro pc, scaricandolo direttamente da questo link: http://tuxtype.sourceforge.net/ .
INFO: Lo avviamo cliccando sull’icona che si crea direttamente sul desktop e selezioniamo “options – setup language” per impostare il programma in italiano (Fonte http://www.didainformaticaprimaria.blogscuola.it).

sabato 6 dicembre 2008

PROVARE A LOTTARE!!! UNA PICCOLA RISPOSTA AI TAGLI SUL SOSTEGNO

Ricordate le proteste inviate via email al Presidente della Repubblica? Che fine hanno fatto? Penso che siano state lette ma quasi nessuno ha ricevuto una risposta alla nostra lotta contro la riforma Gelmini e i tagli... Quasi nessuno a ricevuto risposta tranne una... la lettera di una mamma che lotta per ottenere l'istruzione della figlia disabile. Ecco a voi l'email di questa mamma (Fonte www.disabili.com):
"Al Presidente della Repubblica Italiana e al Ministro della Pubblica Istruzione
Ancora tagli al sostegno e alle fasce deboli. Non è possibile, sempre peggio!
Scrivo per denunciare una situazone grave e per chiedere sul da farsi. Senza il minimo preavviso ieri mattina a mia figlia Rosanna e a tanti altri bambini disabili della scuola media con grande sorpresa è stato comunicato che il sostegno si è ridotto di molto anche se la riunione precedente, risalente a maggio, riportava la necessità di un sostegno 1/1.
Questa situazione ha veramente stancato i genitori e i bambini disabili di ogni ordine e grado ancora vittime di ogni sorta di sorpruso da parte dello Stato assente e indifferente anzi peggio in quanto sempre pronto a toglierci ciò che si spetta di diritto invece di aumentarlo e questo fa ancor più soffrire in quanto la situazione non solo non migliora ma peggiora addirittura. Cosa dobbiamo fare di radicale e forte che metta fine a questa discrimazione? Possibile che a livello politico non ci tuteli nessuno, nessuno che si oppone in parlamento ai tagli sui ns figli? Vorrei continuare a elencare i torti a cui sono sottoposti i ns figli e le loro famiglie ma sinceramente il dolore ci attanaglia da non poterne nemmeno più parlarne, tanto chi ci ascolta?
Nessuno di voi si chiede come si fa a vivere con tanti problemi economici e con dei figli disabili? Cosa farebbero coloro che legiferano (abituati ad avere le barche, le vacanze costose e ad avere la spudoratezza anche di apparire sui settimanali Gossip) con appena 1200 euro al mese? Se ci penso ci sentiamo eroi, molti di loro al posto ns si sarebbero suicidati.
Grazie, se qualcuno si degna di rispondermi
Isabella Difonzo"
Questa è la risposta ricevuta dall'ufficio del Capo dello Stato:
"Egregio Signore,
rispondo alla Sua lettera con la quale richiama l'attenzione del Presidente della Repubblica sul problema del sostegno scolastico ai bambini disabili.
Al riguardo posso darLe assicurazione che, da parte di questo Ufficio, si è provveduto a sottoporre la Sua istanza al Ministero dell'istruzione, dell'Università e della ricerca, per un approfondito esame.
Con i migliori saluti.
P. il direttore dell'Ufficio, Dr Luigi delli Paoli"
Spero che qualcosa cambi in meglio poichè si gioca con la vita di molte persone!!!

venerdì 5 dicembre 2008

BIANCO SUL NERO OTTIENE UN PICCOLISSIMO RICONOSCIMENTO

Voglio ringraziare pubblicamente il prof. Luigi Gaudio per aver inserito il mio blog nel suo sito http://www.atuttascuola.it/ , in particolare nella sezione "Materiale didattico e appunti su altri siti". L'inserimento è consultabile cliccando in questo link http://www.atuttascuola.it/articoli/sostegno.htm .

giovedì 4 dicembre 2008

LE TABELLINE CHE GUAIO!!!

Uno dei tanti vantaggi della didattica agevolata dalle nuove tecnologie è quello di sviluppare il processo metacognitivo: i bambini possono iniziare a valutare il loro livello di conoscenze semplicemente giocando.
Oggi mi occuperò della memorizzazione dei prodotti, le tabelline. Esse rischiano di diventare un serio motivo d’ansia per i nostri alunni, occorre dunque trovare nuove strategie di supporto per aiutarli nella memorizzazione. Il web offre una moltitudine di programmi, un esempio valido è il programma di Adriano Agostini “ La Tavola Pitagorica” che si può scaricare dal sito http://www.vbscuola.it/ nella sezione didattica - matematica - matematica 2002.
Il programma prevede il completamento della Tavola Pitagorica con la possibilità di stamparla. Un cronometro misura il tempo necessario e il numero degli errori effettuati . Particolarmente interessante è la possibilità di escludere una o più tabelline. Un consiglio è quello di utilizzarle in modo ludico sottoforma di gare a squadre o campionato.

CONVEGNO INTERNAZIONALE "PERCHE' AUTISTICO? "

Si svolgerà venerdi 12 e sabato 13 dicembre a Palermo un importantissimo convegno internazionale sull'autismo (7 edizione).
L’evento è stato validato con crediti ECM per le seguenti figure professionali: 60 Medici, 60 Fisioterapisti, 50 Psicologi, 50 Logopedisti, 50 Terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutivam, 30 Ed. professionali, 30 Tecnici della riabilitazione psichiatrica e psicosociale.
L’iscrizione al convegno è di 120,00 per i richiedenti crediti ECM, per i professionisti non richiedenti i crediti ECM la quota è di 100,00€, per familiari, insegnanti, assistenti sociali la quota d’iscrizione è di 50,00€, per gli studenti la quota è di 30,00€.
Il programma è disponibile sul sito http://www.autismoperche.it/ Gli interessati dovranno far pervenire alla Segreteria Organizzativa la scheda d’iscrizione accompagnata dalla ricevuta del versamento (in fotocopia mediante fax o e-mail) effettuato sul c/c postale n° 12881975IBAN IT 58 X0760104600000012881975 o sul c/c bancario 4452031 UNICREDIT Ag. 4 – Palermo IBAN IT29Z02008 04799000004452031, intestati ad A.G.S.A.S. – Onlus Via Lancia di Brolo 10 -90145 Palermo entro il 09/12/08. Ai partecipanti regolarmente iscritti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Traduzione in simultanea. È possibile iscriversi al convegno pagando in contanti sia c/o l’ A.G.S.A.S. – Onlus che c/o la Manfrè Viaggi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...