AUMENTA O DIMINUISCI IL TESTO DEL BLOG...

Ricerca personalizzata

mercoledì 23 luglio 2014

"IOCAPISCO", COLLANA DI LIBRI DIDATTICI DA SCARICARE E ACQUISTARE

Ecco a voi alcune schede scaricabili gratuitamente, tratte dalla collana "IOCAPISCO". In particolare riguardano la grammatica e la matematica, peccato che non sono interamente scaricabili ma per chi li trova utili e ben fatti c'è la possibilità di comprarli con un prezzo davvero basso, intorno ai 2 euro... ecco il sito di riferimento http://www.saperepiuonline.com .

Intanto potete stamparne alcune pagine:
Scheda didattica Titolo e Obiettivo Scarica Gratis
sdpregrf06 cop 220x275 
   
Io capisco - Grammatica
LE ANDATURE DEGLI ANIMALI


Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: eseguire percorsi
e saper tracciare linee spezzate e curve.
 pdf download
 sdpregrf20 cop 220x275
Io capisco - GrammaticaPAROLE E FRASI CON VOCALI
Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: riconoscere e
produrre le vocali; saper riconoscere
e scrivere le vocali.
 pdf download

 sdpregrf43 cop 220x275
Io capisco - Grammatica
LA CONSONANTE "D"

Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: riconoscere e
produrre le unità fonematiche connesse
alla consonante “D”;
saper riconoscere e produrre
le unità fonematiche Da – De
Di – Do – Du.
 pdf download

sdorto72 cop 220x275
Io capisco - GrammaticaGRUPPI SC - GN - GL
Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: saper
riconoscere e produrre i
digrammi SC - GN – GL.
 pdf download

 sdorto93 cop 220x275
Io capisco - Grammatica
HO
- HAI - HA - HANNO
Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: saper
intuire la funzione del verbo
avere “HAI”: sentire, possedere,
avere.
 pdf download

 sdorto97 cop 220x275


Io capisco - Grammatica
"H" OPPURE SENZA "H"?

HAI - AI
Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: saper
intuire la funzione del verbo
“AVERE” nella seconda persona
singolare e distinguerlo dalla
preposizione articolata.
 pdf download

 sdmat04 cop 220x275
Io capisco - Matematica
GLI INSIEMI E LE MANI


Obiettivo di apprendimento e

competenza attesa: conoscere
i numeri fino a 10 contando con
le dita, comprendere la quantità
e operare con essa.
 pdf download

 sdmat08 cop 220x275
Io capisco - Matematica
QUANTITA' MAGGIORE,
MINORE E UGUALE
Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: paragonare
le quantità e operare con la quantità.
 pdf download

 sdmat11 cop 220x275
Io capisco - Matematica
NUMERI CHE FORMANO ALTRI
NUMERI: LE COPPIE DA 5 A 7

Obiettivo di apprendimento e
competenza attesa: paragonare
le quantità e operare con la quantità.
 pdf download

lunedì 21 luglio 2014

UN ACCORGIMENTO DIDATTICO PER I DSA, LA PERSONALIZZAZIONE DEI QUADERNI

Diverse sono le risorse/strumenti compensativi acquistabili anche on line. Ma basta alcuni accorgimenti per aiutare un bambino in difficoltà... ricordate i vecchi "binari" che solitamente si usano in prima elementare? Beh è una tecnica che può aiutare un disgrafico a scrivere meglio e un dislessio a leggere senza saltare rigo...

I quaderni possono essere personalizzati... basta creare delle righe evidenziate dove si deve scrivere, riga laterale dove si inizia di colore verde e riga di bordo finale di colore rosso.
In generale sono strumenti utili per apprendere la scrittura in corsivo, iniziando con esercizi di pregrafismo, riducendo la possibilità di future difficoltà del bambino.

Ecco un esempio che potete adottare... :-)


(Fonte: Pagina fb di Educatrice Sara Lazzeri Empoli).

domenica 20 luglio 2014

KIT DIDATTICO PER PARLARE DELLE MALATTIE RARE A SCUOLA, SCARICALO GRATUITAMENTE!

Questo Kit nasce da un progetto per i bambini della scuola primaria promosso dal Ministero della Salute e realizzato dall'Istituto superiore di sanità, in collaborazione con Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, Uniamo, Ospedale pediatrico Bambin Gesù e con il patrocinio del Centro per la pastorale della salute del Vicariato di Roma. Un'iniziativa per il Rare disease day 2014.
Metodi e materiali per parlare di malattie rare nella scuola primaria" è un percorso formativo ideato per agevolare l'uso della videofavola Con gli occhi tuoi. Una storia d'amore e d'amicizia (clicca qui per saperne di più) nella scuola primaria. Si tratta di una sorta di kit didattico, diretto a promuovere la conoscenza dei temi delle malattie rare anche ai fini dell'inclusione sociale e articolato in quattro attività:
  1. Conosciamo le malattie rare
  2. La videofavola: le due alternative
  3. La videofavola: continuiamo la storia
  4. Giochiamo con le malattie rare?
Ciascuna attività è pensata per le classi II e III insieme oppure IV e V insieme. A discrezione dell'insegnante, le attività per il gruppo II e III possono essere realizzate anche con allievi delle classi prime.
Per ogni attività sono inclusi nel kit una scheda per l'insegnante, con tutte le informazioni necessarie per realizzare l'attività (destinatari, obiettivi, istruzioni, fasi); i materiali per metterla in pratica (moduli, tabelle), da fotocopiare e/o ritagliare.
DOWNLOAD

UNA VIDEO-FAVOLA PER SPIEGARE LE MALATTIE RARE

A chi non è ma capitato di dover spiegare in classe una situazione di disabilità di un compagno?? Oppure una menomazione o handicap di un insegnante? Spesso a livello educativo si fa davvero fatica a trovar le modalità corrette, le parole che possono far comprendere una situazione come una malattia rara...
Ci hanno pensato alcuni bambini di II e III elementare che tramite le maestre e il Ministero della salute hanno autoprodotto una videofavola dal titolo «Con gli occhi tuoi».  Questa iniziativa nasce da un progetto per i bambini della scuola primaria promosso dal Ministero della Salute e realizzato dall'Istituto superiore di sanità, in collaborazione con Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, Uniamo, Ospedale pediatrico Bambin Gesù e con il patrocinio del Centro per la pastorale della salute del Vicariato di Roma. Un'iniziativa per il Rare disease day 2014.

La  favola racconta di Robertino, un bambino che soffre di una malattia rara. Nella sua vita di ogni giorno deve vedersela con una banda di «odiatori» cattivi che lo escludono dai giochi e lo isolano solo perché è diverso da loro. Robertino infatti ha la testa grande e le gambe magre magre; non può correre, non può giocare a pallone e fa fatica a sentirsi accettato nella sua nuova scuola. Ma quando il pony Musica lo porta con sé nel Regno della Generezza, dove tenerezza e generosità si tengono per mano, finalmente capisce la bellezza di essere quello che è, unico e raro come ciascuno di noi, e neanche la cattiveria di Zurlo può fargli più paura.

Una favola nata dalla fantasia di alcuni bambini di II e III elementare e dell’artista Vera Puoti,che ha rielaborato i loro disegni e le trame da loro ideate. Una favola per grandi e piccoli che affronta i temi dell’inclusione e dell’integrazione attraverso la vicenda di un bambino fragile divenuto eroe grazie alla musica e ai suoi amici. Un bambino che riesce a vincere l’isolamento e la paura partendo dalla scuola. Oltre agli allievi delle scuole Ermenegildo Pistelli e Giacomo Leopardi di Roma, hanno contribuito anche gli allievi della Scuola di musica Sylvestro Ganassi, che hanno eseguito le musiche del video.



Vedi il portale, troverai altre risorse video sull'argomento! http://www.congliocchituoi.salute.gov.it/ , 

Vedi anche : KIT DIDATTICO PER PARLARE DELLE MALATTIE RARE A SCUOLA, SCARICALO GRATUITAMENTE!


sabato 19 luglio 2014

DSA, CORSO ONLINE IN 12 LEZIONI COMPLETAMENTE SCARICABILE!

CorsoCompletoDSA1
Ecco una bellissima opportunità di autoformazione, un corso on-line in 12 lezioni completamente scaricabile sui DSA!
Se stai cercando un corso sui DSA che ti permetta di formarti in modo serio ed esaustivo sull’argomento, per saperli riconoscere precocemente ed impostare in maniera semplice ed efficaci gli interventi di recupero,  senza spostarti da casa e senza spendere una fortuna, questo è il corso che fa per te“. CLICCA QUI per scarivare o visualizzare questa risorsa!


IL QUOZIENTE INTELLETTIVO DEVE ESSERE RIPORTATO NELLA DIAGNOSI DI DSA?

La Nota del 5 luglio 2011 della Regione Lombardia afferma che in allegato alla diagnosi devono essere forniti i punteggi ottenuti ai diversi test somministrati.
Inoltre, come riferimento di prassi diagnostica, indica di rifarsi alla Consensus Conference 2007, che suggerisce di accettare come “norma” un quoziente intellettivo parziale di 85 punti o più (- 1 deviazione standard), al di sotto del quale si ritiene prevalente la diagnosi di ritardo mentale.
Tuttavia il criterio clinico per la diagnosi di Ritardo mentale colloca il confine inferiore della fascia di normalità a circa 70 punti ( – 2 deviazioni standard). E’ così possibile che - se il clinico non si attiene strettamente alla Nota Regionale del5 luglio 2011 - si riscontrino due “tipologie” di diagnosi, con riferimento a differenti assetti intellettivi.
Nel caso di utilizzo del riferimento a -2 deviazioni standard, il ricorso alle misure compensative e dispensative appare una risposta soltanto parziale alle difficoltà di apprendimento scolastico dell’alunno diagnosticato.

DSA E CASI GRAVI DI COMORBILITA', ESONERATI DALLE LINGUE STRANIERE?

DM 5669 Art. 6 comma 6. - Solo in casi di particolari gravità del disturbo di apprendimento, anche in comorbilità con altri disturbi o patologie, risultanti dal certificato diagnostico, l’alunno o lo studente possono – su richiesta delle famiglie e conseguente approvazione del consiglio di classe - essere esonerati dall’insegnamento delle lingue straniere e seguire un percorso didattico differenziato. In sede di esami di Stato, i candidati con DSA che hanno seguito un percorso didattico differenziato e sono stati valutati dal consiglio di classe con l’attribuzione di voti e di un credito scolastico relativi unicamente allo svolgimento di tale piano, possono sostenere prove differenziate, coerenti con il percorso svolto, finalizzate solo al rilascio dell'attestazione di cui all'art.13 del D.P.R. n.323/1998.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails