martedì 7 aprile 2009

L'idea partorita dal ministero in questi giorni di riflessione sarebbe quella di eliminare la possibilità di trasferimento in coda dalla provincia di inclusione del 2007 ad un'altra, ma di consentire piuttosto l'opzione di accodamento in altre 3 di nuova scelta.
La strategia del ministero sarebbe quella di attenersi alla stabilizzazione introdotta con la legge 296/06 che ha trasformato le graduatorie da permanenti in ad esaurimento, e per questo gli iscritti dovranno rimanere nella provincia scelta nel 2007. Questo comporta, secondo il ministero, la cancellazione della possibilità di trasferimento, possibilità non prevista da norme di legge, ma "solo" da una nota ministeriale, che non ha valore di legge e che il ministero non vuole più applicare. Ma il ministero fa di più: vorrebbe introdurre nel DDG di riapertura delle GaE un'opzione, quella di scegliere altre 3 province in cui inserirsi in coda, in modo da ampliare le possibilità di incarichi annuali/immissioni in ruolo per tutti gli iscritti nelle graduatorie.
Oltre alla provincia di inclusione e alle 3 province in coda, sarà possibile scegliere una diversa provincia (e siamo a 5) per l'inclusione nelle graduatorie di istituto. Le opzioni, facoltative, saranno valide per tutte le fasce delle graduatorie ad esaurimento.
Tale prospettiva dimostra la volontà da parte del ministero di mantenere le graduatorie come "ad esaurimento", però se contemporaneamente non si dà avvio alla concreta attuazione delle immissioni in ruolo su tutti posti vacanti, come richiesto da alcune associazioni sindacali, si assisterà soltanto ad un aumento delle tensioni all'interno delle graduatorie stesse.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...