AUMENTA O DIMINUISCI IL TESTO DEL BLOG...

venerdì 14 giugno 2013

D.S.A., NORME GENERALI E CONSIGLI PER IL RICORSO AL TAR...

Per fare ricorso al Tar occorre essere in possesso del numero di ordinanza o ingiunzione e di provvedimento, al fine di poter indicare, tramite notifica, ciò che si contesta. E' opportuno rivolgersi ad un legale (ci anche sono tantissime associazioni o sindacati che si occupano di tutelare i diritti) e richiederne la consulenza al fine di poter scrivere il testo da inviare nel modo più consono.

Occorrono: Numero di ordinanza o ingiunzione e di provvedimento.

La notifica da inviare dovrà essere indirizzata al Tribunale Amministrativo Regionale. E' indispensabile inserire nel testo il numero d'ingiunzione o ordinanza che si contesta, con la data d'emissione e quella di notifica. Si dovrà specificare che viene richiesto l'annullamento anche di "Ogni altro atto comunque annesso a quello impugnato". A seguito, sarà necessario indicare, accanto alla dicitura "Per", il nome della persona che ha subìto l'ingiunzione o ordinanza, con relativo domicilio. Qualora si fosse richiesta la domiciliazione presso lo studio di un avvocato, bisognerà indicare quell'indirizzo, specificando il nome del legale. Dopo aver indicato i dati relativi al richiedente, occorrerà scrivere, accanto alla dicitura "Contro", la Prefettura, il Ministero o l'ufficio d'emissione dell'ordinanza o ingiunzione, specificando: "Nella persona del Prefetto pro tempore," oppure "Nella persona del Ministo pro tempore", a seconda di quale ufficio ha emesso gli atti. Seguirà la domiciliazione relativa. 

Dopo aver impostato l'introduzione della notifica, che indicherà chi si rivolge al Tar e contro quale ufficio, è indispensabile indicare quale vìolazione è stata attuata. Dopo la dicitura: "Il provvedimento impugnato deve considerarsi illegittimo per i seguenti motivi in fatto e diritto", bisogna indicare quale legge è stata vìolata. In alternativa, si può indicare l'abuso di potere, specificando che sono stati tralasciati fatti rilevanti, oppure il travisamento degli stessi, a seconda di quanto è accaduto. E' anche possibile scrivere che si è manifestata un'illogicità, spiegandone le ragioni in modo celere.  

Per concludere la notifica, si indicherà che il ricorrente chiede che l'Ecc.mo Tar disponga dell'annullamento del provvedimento, indicandone il numero ed attribuendone l'emissione a chi lo ha avviato  Si inviterà poi il Giudice a prendere in esame tutte le documentazioni relative al caso. 

Data, ora e luogo vanno indicate al termine del testo e devono essere seguite dalla firma del richiedente (nella persona del difensore che lo rappresenta)  Un modello base di ricorso al Tar è disponibile cliccando qui.

Vi consiglio di leggere anche questo articolo che riguarda il ricorso al TAR per i bambini DISABILI:

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...