giovedì 27 marzo 2014

Ufficio Territoriale Scolastico della Regione Veneto ha pubblicato un interessante "quaderno operativo", con delle indicazioni utili per strutturare attività di identificazione precoce dei bambini con distrurbo specifico di apprendimento.

Gli allegati al documentosono stati elaborati da un gruppo di docenti esperti che hanno pa rtecipato ai Seminari Regionali di Studio “Alunni con Bisogni Educativi Speciali: la Scuola Veneta per l’inclusione” ‐ Montegrotto Terme nei giorni 8 e 9 aprile 2013 e 28 gennaio 2014 con il coordinamento dei Referenti Provinciali per l’Inclusione. Le linee guida Regionali per le attività di identificazione precoce dei casi sospetti DSA sono state predisposte dal Comitato Tecnico Scientifico della Regione Veneto per il monitoraggio e la verifica a livello locale della L.R. 16/2010, che ha anche curato la revisione di tutti gli allegati.

Interessante risultano questi Allegati:
  • A1: schema tipo di relazione sulle difficoltà di apprendimento e segnalazione ai servizi territoriali (scuola infanzia).
  • Allegato A2: schema tipo di relazione sulle difficoltà di apprendimento e segnalazione ai servizi territoriali (pr imo anno scuola primaria).
  • Allegato A3: Linee guida Regionali per le attività di identificazione precoce dei casi sospetti DSA.
  • Allegato A4: osservazioni sistematiche di rilevazione precoce e attività di recupero (infanzia). 
  • Allegato A5: osservazioni sistematiche di rilevazione precoce e a ttività di recupero (primaria).
  • Allegato A6: schema di rilevazione precoce delle difficoltà di apprendimento ‐ descrizione analitica ‐ per le famiglie (scuola infanzia).
  • Allegato A7: schema di rilevazione precoce delle difficoltà di apprendimento ‐ descrizione analitica ‐ per le famiglie (scuola primaria). 
Seguono i riferimenti normativi.


0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...