mercoledì 2 dicembre 2015

02/12/2015
In caso di esaurimento delle Graduatorie ad Esaurimento, gli incarichi a tempo determinato saranno stipulati attingendo dalle Graduatorie di Istituto della medesima Classe di Concorso del potenziamento attribuito. I docenti ancora attendono la pubblicazione delle graduatorie aggiornate e definitive per l'a.s. 2015/16, utili in base alla disponibilità a lavorare per supplenze nel mondo della scuola. Gli Uffici Scolastici hanno fornito indicazioni sulle supplenze da conferire sui posti di potenziamento, o perchè rimasti vuoti o perchè il destinatario ha differito la presa di servizio. Per i contratti a tempo determinato su posti di potenziamento rimasti vacanti (secondo il comma 95 art. 1 della legge 107/15) andranno stipulati con scadenza 30 giugno 2016 (con possibilità di proroga al 31 agosto 2016).

Relativamente ai posti di potenziamento per il sostegno, è possibile procedere alla copertura dei posti rimasti vacanti (nessun aspirante) e disponibili (per differimento) solo in presenza di docenti in possesso del titolo di specializzazione. In caso di esaurimento delle GaE, gli incarichi a tempo determinato saranno stipulati attingendo dalle Graduatorie di Istituto della medesima Classe di Concorso del potenziamento attribuito (indicazioni provengono dall'USR Lazio). 

  • Come aumentare le possibilità di ottenere un incarico tramite la domanda di messa a disposizione 
Per avere maggiori possibilità nell'ottenere degli incarichi di supplenza, è possibile anche inviare direttamente alle istituzioni scolastiche la domanda di messa a disposizione, o anche conosciuta con il nome di Mad. Il documento può essere presentato alle scuole in carta semplice, compilando un fac-simile (ne troverete diversi in rete), con i propri dati e la materia di insegnamento per la quale si concorre. L'aspirante può inviare la messa a disposizione a tutte le scuole che desidera e che nel piano di studi presentino la materia scolastica per la quale ha conseguito il titolo di accesso all'insegnamento. Il periodo migliore per inviare la domanda di messa a disposizione è all'inizio dell'anno scolastico. Si ricorda che la Mad, deve avere in allegato un curriculum vitae e il suo invio è valido per un intero anno scolastico. L'istanza può essere inviata dall'aspirante tramite pec, fax o raccomandata A/R anche alle scuole di altre province (oltre a quella in cui è incluso nella graduatorie d'istituto). 

  • Normativa e regolamento della domanda di messa a disposizione 
Essa può essere inviata da tutti gli aspiranti docenti che abbiano conseguito titolo di studio di accesso all'insegnamento, ovvero la laurea magistrale o la laurea triennale specialistica e il diploma o scuola magistrale. Si ricorda che la domanda può essere inviata sia nelle scuole pubbliche che nelle scuole paritarie. Il Miur ha però chiarito che la Mad sarà presa in carico dalle scuole solo in alcuni casi, come stabilito nell'ultima nota ministeriale in materia di conferimento delle supplenze tramite convocazione dalle Graduatorie di Istituto con validità 2014/2017. Si sottolinea il fatto che non è necessario essere iscritti nelle Graduatorie di istituto. Ovviamente possono presentare la Mad, anche gli aspiranti iscritti nelle Graduatorie di istituto che hanno presentato il modello B per la scelta delle scuole, inviando la messa a disposizione ad altri istituti scolastici della stessa provincia, per permettere la valutazione del punteggio nella graduatoria nella quale sono iscritti. Per ulteriori informazioni si rimanda alle seguenti note ministeriali: La nota MIUR Prot. n. AOODGPER 1027 del 28 gennaio 2009 La nota del 18 settembre 2013 La nota del 20 settembre 2013 la nota n. 31069 del 25 settembre 2015

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...