Si dice di solito "nero sul bianco" per marchiare negativamente qualcuno, io invece provo a cancellare questa macchia nera cercando di trasmettere non solo risorse ma anche valori umani. Se siete perplessi non preoccupatevi è un buon segno, in quanto la perplessità è l'inizio della conoscenza...

AUMENTA O DIMINUISCI IL TESTO DEL BLOG...

+ Ingrandisci Testo | - Diminuisci Testo

Novità! Clicca qui per visualizzare la sezione dedicata ai libri!

ANNO DI PROVA O DI FORMAZIONE PER I DOCENTI NEOASSUNTI

I docenti neoassunti al termine dell'anno di formazione, devono superare il corso di formazione e discutere con il comitato di valutazione una relazione sulle esperienze e sulle attività svolte
La relazione (il contenuto della quale è concordato con il tutor di scuola all'atto della presa di servizio del docente neo assunto), riguarda le esperienze e le attività svolte durante l'anno di formazione. Sulla base di essa e degli altri elementi di valutazione forniti dal dirigente scolastico, il comitato di valutazione esprime il parere per la conferma del contratto a tempo indeterminato. Il dirigente scolastico, raccoglie tutti gli elementi di giudizio (compreso il parere del comitato) e redige una relazione in base alla quale dovrà essere emesso il decreto di conferma in ruolo (art. 440 del d.lgs. n. 297/94): questo decreto, ai sensi dell'art. 14 della legge n. 124/99 è di competenza del dirigente scolastico.
In caso di esito sfavorevole si applica l'art. 439 del d.lgs. n.297/94 che prevede o la dispensa dal servizio oppure la concessione della proroga di un altro anno scolastico al fine di acquisire maggiori elementi di valutazione.  Il rinvio dell'anno di formazione per esito sfavorevole, sempre che sia stato prestato servizio per almeno 180 giorni nell'anno scolastico, può avvenire una sola volta all'anno scolastico successivo, invece per motivi di numero insufficiente di giorni nell'anno scolastico (meno di 180), il rinvio al successivo anno scolastico può avvenire più volte senza limitazione (per ulteriori informazioni clicca qui, invece clicca qui per leggere una guida).

ECCO QUESTI SONO ALCUNI SUGGERIMENTI E DOCUMENTI UTILI PER L'ANNO DI PROVA:
  • La relazione non va impostata nella forma di “saggio” o “studio teorico”; deve invece costituire un ragionato dossier dell’esperienza condotta e dovrà, eventualmente, essere integrata da schedebibliografiche che evidenzino i riferimenti teorici considerati o le letture che hanno accompagnato ilprimo anno di insegnamento. Il dossier può essere arricchito da alcune unità didattiche significative, da materiali prodotti, dal resoconto di alcune esperienze considerate di particolare interesse.
  • Questo potrebbe essere lo schema della relazione dell'anno di prova (sostegno):
  1. introduzione con presentazione del percorso di studi e lavoro fino all'immissione in ruolo;
  2. presentazione del contesto (ambiente, scuola, classe);
  3. presentazione del caso , delle metodologie/strategie adottate, degli esiti/obiettivi previsti;
  4. presentazione di un progetto personale;
  5. risultati del progetto (da fare alla fine dell'anno): punti di forza e punti deboli;
  6. corso di formazione e - learning;
  7. riflessioni finali (con successi e...insuccessi).
Ecco alcune risorse utili:
IN BOCCA AL LUPO A TUTTI!!!   CHE CREPI! 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

BIANCO SUL NERO SU YOUTUBE