domenica 19 ottobre 2008

Nella mia esperienza di insegnante di sostegno ho imparato diverse cose, una di queste è l'afabeto motorio. L'alfabeto motorio può essere utilizzato principalmente come un metodo alternativo per l'apprendimento della letto-scrittura. Può essere usato non soltanto con i bambini in difficoltà (come i disturbi di apprendimento, alcune forme di autismo...) ma anche per l'intero gruppo classe. Sul web ho trovato una pagina molto interessante, in cui si mostrano le posizioni del corpo per rappresentare l'alfabeto (http://digilander.libero.it/libs/alfabeto_corpo.html).

3 commenti:

  1. grazie per l'interessante proposta di utilizzo di un alfabeto corporeo!ritengo possa essere uno strumento utile ai bambini nelle prime fasi dell'apprendimento della lingua scritta.ne farò tesoro!

    RispondiElimina
  2. l'alfabeto motorio è sicuramente uno strumento utile all'apprendimento della materia in questione ma ritengo sia azzardato affermare che possa ritenersi "alternativo"; credo piuttosto che il suo utilizzo possa essere inserito all'interno di attività volte a favorire l'acquisizione delle abilità di sintesi e di analisi dei fonemi nelle prime fasi dell'apprendimento.

    RispondiElimina
  3. Grazie per questo commento: hai ragione, è bene sottolineare il fatto che non è un metodo alternativo ai due metodi globale e fonologico. Mi sono espresso male.
    Un'idea è quello di utilizzare l'alfabeto corporeo in ambito laboratoriale.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...