lunedì 2 luglio 2018

Le verifiche scritte sono atti amministrativi che la scuola deve correttamente archiviare per poterle esibire in caso di contestazione, richiesta d'accesso o altro. Legge n.241 del 1990.
Questo vale soprattutto per le prove delle discipline che prevedo
no una valutazione specifica per gli scritti o le prove grafiche. Spesso a scuola si valutano con verifiche scritte anche discipline che avrebbero solo un voto orale, come ad esempio storia, geografia, scienze… Alcune scuole considerano anch'esse come prove scritte, da conservare, altre come come varianti di un'interrogazione orale che il docente non è tenuto ad archiviare. La questione dovrebbe essere definita nel regolamento di istituto.
Il cittadino ha diritto ad accedere agli atti e quindi la scuola si deve organizzare affinché questo sia possibile. Dopo la correzione, le prove vanno archiviate e devono essere disponibili per la consultazione. Responsabile è il dirigente scolastico.
La legge è in generale quella sull'accesso agli atti amministrativi, sul funzionamento della scuola, sul ruolo del dirigente come rappresentante legale (Fonte Dott.
Flavio Fogarolo - NORMATIVA E INCLUSIONE).

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...